Pier Maria Baldi

Home / Pier Maria Baldi

Biografia

Nato intorno al 1630, Pier Maria Baldi si formò presso Baldassarre Franceschi detto il Volterrano. Nel 1667 il granduca Ferdinando II mandò Pier Maria a Roma, raccomandando per lettera il giovane a Gian Lorenzo Bernini e Pietro da Cortona affinché ne consolidassero la formazione.
Dal settembre del 1668 al marzo del 1669 accompagnò, come aiutante di camera, il principe Cosimo de’ Medici – futuro Cosimo III – in un viaggio di formazione per l’Europa con soggiorni in Francia, Spagna, Portogallo, Irlanda, Inghilterra, Olanda Belgio. Documentò le tappe di tale viaggio con vedute disegnate e dipinte, oggi conservate in due volumi presso la Biblioteca Laurenziana di Firenze. Si tratta della prova più felice del Baldi pittore, di cui peraltro si conoscono ben pochi dipinti. Fra esse si ricordano: una pala raffigurante la Madonna del Rosario e san Domenico (1684 circa) sull’altar maggiore della chiesa di San Domenico al Maglio (oggi appartenente alla Scuola di Santità Militare, via L. Cherubini 7) e una lunetta ad affresco con il Battesimo di sant’Agostino nel primo chiostro di Santo Spirito.
Svolse un discepolato come architetto presso Ferdinando Tacca, incaricato dei primi interventi di adattamento in Palazzo Medici acquistato da Gabriello Riccardi nel 1659. Dal 1670 al 1684 il Baldi ricevette regolari pagamenti dai Riccardi, prima Gabriello e poi il nipote Francesco. Infatti l’architetto progettò l’ampliamento verso nord del palazzo di via Larga e diresse i lavori fino a quando rimase colpito da una grave malattia (1685) che lo condusse alla morte. Tale attività è documentata, oltre che dai pagamenti, anche da lettere e disegni. Il progetto del Baldi comprese anche l’ala della Galleria e della Biblioteca al piano nobile, costruite fra il 1670 e il 1678.
Nel 1673 progettò la fontana in piazza Santa Croce, eretta nel 1673 ma rifatta poi in marmi policromi nel 1816. Ancora nel 1673 il granduca Cosimo III nominò il Baldi architetto primario della corte, grazie all’intercessione di Gabriello Riccardi. Con tale incarico diresse i lavori all’interno della Galleria degli Uffizi e quelli per il compimento della Cappella dei Principi in San Lorenzo. Inoltre per il granduca nel 1679 edificò la chiesa dei Santi Quirico, Lucia e Pietro d’Alcantara con il convento dei minoriti riformati, collegato alla villa medicea dell’Ambrogiana (Montelupo Fiorentino) per mezzo di un corridoio sopraelevato. Nel 1680 risulta sovrintendente degli edifici e delle fortificazioni eretti per volere granducale a Livorno.
Pier Maria Baldi morì il 9 novembre del 1686 e venne sepolto nel chiostro degli alcantarini presso la Villa dell’Ambrogiana.

Opere

Designed by Frush Developed by Nexibo logo