Sabato 8 ottobre 2022 – Giornata del Contemporaneo AMACI

Home / Sabato 8 ottobre 2022 – Giornata del Contemporaneo AMACI
Sabato 8 ottobre 2022 – Giornata del Contemporaneo AMACI

Sabato 8 ottobre 2022 – Giornata del Contemporaneo AMACI

In occasione della 18 Giornata del Contemporaneo sabato 8 ottobre alle ore 16.30 sarà offerta al pubblico una visita guidata gratuita alla mostra “Passione Novecento da Paul Klee a Damien Hirst. Opere da collezioni private”.

Palazzo Medici, dove è nato il collezionismo moderno all’epoca di Cosimo il Vecchio e di Lorenzo Il Magnifico, ospita una prestigiosa selezione di opere di maestri del XX° secolo provenienti da collezioni private fiorentine e toscane. La mostra collega la grande tradizione rinascimentale del collezionismo e mecenatismo alla passione per l’arte del Novecento, ancora coinvolgente nella nostra epoca.
Si tratta di un viaggio nell’arte del Novecento costruito sulla base di un amore per le opere moderne e contemporanee che non deve sorprendere in una città come Firenze, culla del Rinascimento.

Un fil rouge lega le antiche famiglie dei Sassetti e dei Tornabuoni, dei Medici e dei Doni, dei Gondi e dei Rucellai ai collezionisti privati dei nostri giorni. E oggi come ieri il cuore del collezionista batte per i grandi innovatori, artisti che hanno dato vita a nuovi linguaggi e a nuove pratiche, a ricordare come, tanto l’arte quanto il collezionismo, siano sempre contemporanei.

In mostra si possono ammirare rari capolavori di Paul Klee e de Chirico, di Morandi e di Savinio, accanto a quelli di Martini e Melotti, Fontana e Burri, per spaziare nei nomi più celebri del contemporaneo come quelli di Warhol e Lichtenstein, di Alighiero Boetti e Daniel Buren, fino a Damien Hirst e Cecily Brown, Ai Weiwei e Tracey Emin.

Grazie al collezionismo e al mecenatismo, nato in particolare nelle ‘camere’ e negli studioli di Palazzo Medici Riccardi, si è affermata l’autonomia delle opere d’arte, apprezzate per sé stesse, curate, contemplate, collezionate. Dalle raccolte private, dagli studioli e dai salotti dei gran signori, sono poi nati i primi musei moderni. Dall’amore per l’arte, dal culto degli antichi, dal desiderio di emulazione è anche nata una delle prime accademie d’arte, quel mitico giardino di San Marco patrocinato da Lorenzo il Magnifico, che fu la palestra artistica del giovane Michelangelo.

La visita sarà un’occasione speciale per meglio comprendere la selezione di opere d’arte esposte e per accompagnare il visitatore in questo viaggio affascinante.

Prenotazione obbligatoria:
tel. 055.2760552
info@palazzomediciriccardi.it

Designed by Frush Developed by Nexibo logo