Proprietari da Cosimo I in poi

Home / Proprietari da Cosimo I in poi

Descrizione

Dopo l’assassinio di Alessandro il 6 gennaio del 1537, Cosimo I divenuto duca di Firenze prese possesso di Palazzo Medici. Nel maggio seguente il conte Cifuentes, il messo imperiale giunto a Firenze, fu ospitato nella dimora di via Larga, dove si svolsero le trattative per curare gli interessi di Margherita d’Austria, vedova di Alessandro. Cosimo I rimase in Palazzo Medici fino al 1540, quando si trasferì in Palazzo Vecchio con la consorte Eleonora di Toledo.Dopo il 1565 Cosimo concesse all’amata figlia Isabella di abitare in Palazzo Medici.Nel 1568/9 Cosimo I donò Palazzo Medici e la Casa Vecchia al figlio don Pietro (Corazzini 1886, p. 179; Tarchiani 1930, p. 12).Nel 1604, alla morte di Don Pietro, i due edifici passarono al fratello Ferdinando I, terzo granduca di Toscana. Questi lasciò in eredità Palazzo Medici e una parte della “casa vecchia” al figlio Carlo, poi cardinale (Covoni 1892, p. 187; Bulst 1990, p. 103). Secondo altri (Corazzini 1886, p. 179), nel 1611 Carlo acquisì il terzo della “casa vecchia”, già di proprietà di Cosimo I, mentre suo fratello Cosimo II ebbe gli altri due terzi.Nel 1621 Carlo, ancora vivo Cosimo II, scambiò i due vetusti edifici di famiglia con il Casino di San Marco, già dato in usufrutto al figlio naturale di Francesco I, don Antonio de’ Medici, appena defunto. Dopo Cosimo II, Palazzo Medici passò all’erede Ferdinando II che lo vendette ai Riccardi nel 1659.

Designed by Frush Developed by Nexibo logo