Gli immobili al Mercato Vecchio

Home / Gli immobili al Mercato Vecchio

Descrizione

Sin dal XII secolo i Medici risultano proprietari di immobili a Firenze. Infatti, Filigno de’ Medici nel suo Libro di memorie scritto nel 1374, ricorda che nel 1169 i Medici, con i Sizi – famiglia nobile insignita di alte cariche pubbliche – e altri, fecero costruire una torre a Firenze nel popolo (o parrocchia) di San Tommaso presso il Mercato Vecchio, dove oggi ora si trova piazza della Repubblica fra piazza San Giovanni e piazza della Signoria. Nel 1180, inoltre, i Medici e i Sizi si presentarono davanti al vescovo Giulio (investito nel 1158 e morto nel 1182) per disputarsi il patronato della chiesa di San Tommaso (detta anche San Famaso) che dava il nome al popolo. La torre dei Medici e dei Sizi probabilmente era situata dove sorge l’attuale Hotel Savoy. La toponomastica delle strade corrispondenti all’area di tale insediamento ricorda le antiche proprietà: in particolare via de’ Medici, alle spalle dell’Hotel Savoy, e via Tosinghi che la incrocia.Un secolo dopo, nel 1269 la torre di San Famaso è registrata negli elenchi stilati dalla Parte Guelfa per stimare i danni inferti agli immobili dalla parte ghibellina ormai definitivamente sconfitta. L’edificio risulta ancora appartenere ai Medici in comproprietà con i Sizi, con Guglielmo Beroardi, giudice, notaio e poeta, e i Della Tosa (poi Tosinghi). Fra il 1348 e il 1373 Giovanni e Filigno, figli di Conte di Averardo, comprarono varie case e botteghe in un’area compresa fra le vecchie case al Mercato e il Ponte Vecchio. Molti di questi fondi furono affittati a banchieri, artigiani e commercianti. I discendenti di Averardo cercarono poi di trasferire altrove la propria abitazione, considerando gli immobili al Mercato più adatti all’attività finanziaria e immobiliare, essendo in una zona commerciale immersa nel clamore e nel frenetico pullulare della gente. Volsero quindi lo sguardo verso Cafaggio, un’area periferica in espansione a nord della città compresa entro l’ultima cinta muraria appena conclusa nel 1333. Così nel 1349 i Medici comprarono nove parti di un “palagio” su via Larga, l’ampia direttrice (oggi via Cavour) di recente costruzione che da piazza Duomo correva parallela a via San Gallo.

Designed by Frush Developed by Nexibo logo